MUTUO 1° CASA

 

Sospensione pagamento rata

 

Per 4 famiglie su 10 la prima preoccupazione è quella di riuscire a pagare la rata del mutuo.

A dirlo è l'ultimo rapporto censis confcommercio sulla fiducia di famiglie e imprese.

 

Su questo fronte arriva un aiuto: dal 27 aprile torna il fondo del ministero dell'economia per la sospensione della rata del mutuo per le famiglie in difficoltà.

Il fondo di solidarietà per i mutui prima casa del mef era stato introdotto per la prima dal ministro TREMONTI nel 2010.

 

Dopo una prima proroga il governo in funzione ha deciso di rinnovarlo con una dotazione di altri 20 milioni di euro.

Il fondo consente la sospensione fino a 18 mesi del pagamento dell'intera rata del mutuo per l'acquisto dell'abitazione principale. La dotazione economica consente di coprire i costi relativi agli interessi maturati sul debito residuo durante il periodo della sospensione.

Ciò significa che il mef ripagherà alla banca il tasso di interesse applicato al mutuo, con esclusione del componente legato allo spread applicato dall'istituto bancario non tutti possono accedere al fondo.

 

Tra i criteri previsti dal ministero delle finanze, oltre al fatto che si tratti della prima abitazione, le nuove regole impongono alle banche di sospendere l'ammortamento dei mutui nel caso in cui, nei tre anni precendenti la richiesta, si sia verificato: 1) un licenziamento dal rapporto di lavoro subordinato, anche per controversie individuali (è escluso il licenziamento per giusta causa o giustificato motivo soggettivo); 2) morte o riconoscimento di handicap grave, o invalidità civile non inferiore all'80% .